Divertiamoci per una volta, prendiamo in esame i telai che vanno per la maggiore tra i giocatori agonisti di fascia media :  ( diciamo quella fascia che va dai 4° fino a metà terza) e vediamo quale può essere la racchetta per voi !

Fondamentalmente  esistono due grandi famiglie di telai agonistici ; le racchette  a profilo costante o semicostante (profilo più sottile, tendenzialmente più “gnucche”,  ma con maggiore feeling e controllo) e quelle  profilate, che (in teoria) sono più facili e spingono di più, ma spesso difettano di controllo.

Oggi prendiamo in esame la prima categoria , quel tipo di racchette che spesso, in mano a un 4.2 fanno storcere il naso (“ma che te ne fai di una Blade ?? giochi come ridolini ? prendi ‘na profilata”).

In realtà, la moderna tecnologia ha abbassato i pesi, ingrandito lo sweet pot e facilitato l’uso anche di questi attrezzi, non siamo più ai tempi in cui le box beam classiche tipo Pro Staf 85 o Head prestige, pesavano 360 grammi e avevano aree di battuta piccolissime.

Il mercato ha sfornato una serie di agonistiche “facili” che possono adattarsi a molti giocatori.

Prendiamo in esame i modelli di maggior successo con un occhio alle nuovissime novità , ovvero : Wilson Blade, Head Speed  Graphene  touch MP, Pro Kennex Qtour,  Yonex DR98, Babolat Pure Strike.

Modelli simili, ma che si adattano a tipologie diverse, i pesi vanno dalla Pro Kennex e la Strike che pesano 300 grammi alla DR98 che arriva a 310, il piatto è 98 sq. il reticolo 16 x 19 fatto salvo la q tour che sfoggia un reticolo 18 x 20 (disponibile anche sulla Blade).

Poche parole per ognuna :

Tosta : la Blade forse è la più difficile ( anche rimanendo sul reticolo 16 19) , racchetta tosta,   bilanciata in testa, con sweet pot non enorme, genera grande velocità e precisione, a patto di essere sempre bene sulle gambe, la più adatta per gli agonisti tosti.

Tipologia giocatore :  giocatore di discreta classifica con buona tecnica, amante del forcing da fondo e frequenti discese a rete.

Set  up consigliato :  Ibrido, budello VS / Luxilon (per i più ricchi), Head Gravity.

Morbida : La nuova Head Speed Graphene Touch è molto morbida, un indice di flessibilità (62) da racchetta pro, la palla esce veloce, non pesantissima,  flessibile e molto maneggevole, ideale per i grandi toccatori. Duttile, si riesce a fare un po’ tutto, magari non sfonda, ma la piazzi sempre negli ultimi centimetri.

Tipologia giocatore : Duttile per molte tipologie di gioco, più per giocatori all round che per picchiatori da fondo.

Set  up consigliato :  Multifilo (Babolat Excell), monofilo morbido (Solinco Tour Bite soft).

Fine : Nuovissima è anche la nuova versione della Pro Kennex  Qtour, 300 grammi, un peso ridotto, con un bilanciamento neutro porta a un uscita di palla difficoltoso, non c’è molto nerbo, la palla esce leggera e si fa fatica a spingere, meglio cercare la precisione. Finiture e look al top di gamma.

Tipologia giocatore : Per gli amanti del feeling e del gioco leggero ma preciso, per giocatori sotto la quarta categoria necessita customizzazione.

Set  up consigliato : corde vivaci con buona spinta , Tecnifibre HDX Tour, Luxilon Element, Solico Tour Bite Soft.

 

Equilibrata : della Yonex aspettiamo il nuovo modello Vcore SV , anche se non si capisce se proprio sarà l’erede della DR. Attrezzo molto equilibrato, con un connubio potenza (più che discreta) precisione (ottima). Grande sweet pot grazie al sistema isometrico, è la racchetta ideale per chi vuole giocare a tutto campo.

Tipologia giocatore : Molto varia, i difensori apprezzeranno la maneggevolezza e la facilità, gli attaccanti la estrema prec isione, i toppatori la propensione allo spin.

Set  up consigliato :  Corde duttili ; Yonex PolyTour Fire, Gosen PolyBreak.

Cannoncino : La nuova Pure Strike è una racchetta molto vivace, la palla esce come un cannone, anche troppo ed è necessario uno stile di gioco “moderno” con impugnatore a coprire e la ricerca di spin a tutti i costi,  sarà un boom o un flop ? Intanto ci godiamo l’inusuale pain job bianchissimo.

Tipologia giocatore : Giocatori moderni che amano la pressione da fondo campo con grande uso delle rotazioni e che vorrebbero un telaio dalle prestazioni di una profilata, ma con un feeling leggermente maggiore.

Set Up consigliato : Corde di controllo , Babolat Blast, Head Lynx.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

quattro × 3 =